L'ozono come presidio di sanificazione

Contro ogni sostanza organica e inorganica indesiderata

Che cos'è l'ozono

L’ozono (O3) è la forma triatomica dell’ossigeno (O2). L’ozono è un gas naturale, fortemente ossidante, le cui molecole sono formate da tre atomi di ossigeno (O3). Una volta formato e introdotto in aria e/o acqua inizia la degradazione dell’ozono che produce ossigeno biatomico (O2) ed un atomo di ossigeno (O) estremamente reattivo, in grado di ossidare e distruggere molecole organiche resistenti e difficilmente biodegradabili. A seguito della sua funzione di disinfezione la molecola di ozono (O3) si riconverte in modo naturale nella molecola di ossigeno (O2) non lasciando quindi nell’ambiente tracce, accumuli o residui nocivi. Per questa caratteristica l’ozono è una tecnologia estremamente green e biocompatibile con l’ambiente. L’ozono viene utilizzato da anni a livello mondiale nei processi di ossidazione avanzata e nel trattamento di rigenerazione e depurazione dell’aria e dell’acqua.

Come si ottiene l'ozono

ozonizzatore-igieniaL’ozono si ottiene esponendo un flusso di ossigeno a scariche elettriche controllate, in appositi generatori. I due atomi costituenti la molecola di ossigeno (O2) si separano e si legano in forma triatomica, ovvero la molecola di ozono (O3). L’ozono viene pertanto generato e applicato sul posto, non viene né conservato in contenitori, né trasportato. La produzione avviene attraverso generatori di ozono utilizzando unicamente aria ed energia elettrica.

Come l'ozono elimina ogni agente patogeno

ozonizzatore-igienia

L’ozono, grazie alla sua potente capacità di ossidazione, distrugge in modo rapido ed efficace i microrganismi (batteri, funghi e muffe) ed inattiva i virus che sono presenti su ogni tipo di superficie, nei liquidi, nell’aria e nell’acqua:

Virus: l’ozono ossida la membrana lipidica del virus distruggendola. In questo modo viene modifica la sua struttura DNA impedendo di fatto che il virus penetri nella cellula umana o animale.

Batteri: l’ozono li attacca mediante ossidazione o distruzione diretta della parete della cellula con la fuoriuscita dalla stessa dei componenti cellulari. I batteri muoiono per la perdita del citoplasma che li sostiene in vita, questo fenomeno si chiama OSSIDAZIONE o OZONOLISI PROTOPLASMATICA. Poiché agisce istantaneamente, l’ozono non consente lo sviluppo di ceppi patogeni resistenti, un problema crescente per l’industria degli alimenti freschi.

Funghi e muffe: l’ozono elimina funghi e muffe attraverso la sua azione ossidante in quanto provoca un danno cellulare irreversibile. Sono necessarie piccole concentrazioni di ozono per ottenere superfici libere da funghi e muffe, per distruggere colonie già esistenti sono necessarie concentrazioni più elevate. L’attività fungicida dell’ozono aumenta con l’aumentare dell’umidità relativa.

Spore: l’ozono, in concentrazioni leggermente superiori a quelle utilizzate per il resto dei batteri, è in grado di spezzare la resistenza delle spore. Le spore sono involucri che alcuni batteri e funghi creano intorno alla propria superficie esterna quando le condizioni ambientali sono avverse, in modo da rimanere in sospeso e ripristinare il loro metabolismo e la loro attività quando le condizioni tornano favorevoli.

Odori: L’ozono elimina letteralmente gli odori, non li maschera come un semplice deodorante per ambienti che avvolge le particelle odorigene in un film liquido. L’ozono scompone i composti odorosi in sottoprodotti elementari, inerti, meno reattivi, meno tossici e con meno emissioni facendo perdere a questi composti tutte le loro caratteristiche organolettiche originali. L’ozono ha la capacità di eliminare gli odori di pitture e vernici, composti organici volatili VOCs, fuliggine e composti risultanti dalla combustione e da incendi, putrefazione e composti da decomposizione di materia organica, tabacco e fumo di sigarette, oli e grassi, animali domestici, esalazioni del sistema fognario…

L'ozono come VIRUCIDA naturale

Presidio di sanificazione efficace per tutti i tipi di microrganismi

L’ozono viene considerato decine di volte più potente del disinfettante attualmente più usato per la sanificazione, il cloro.

Il cloro, pur essendo un elemento naturale ha però, rispetto all’ozono, notevoli controindicazioni, essendo altamente tossico, sia nella forma gassosa, sia nella forma liquida.
Gli effetti del cloro sulle persone.
Il cloro entra nel corpo attraverso la respirazione di aria contaminata o attraverso l’ingestione di acqua e cibo contaminati. La respirazione di anche piccole quantità’ di cloro ha effetti negativi sull’apparato respiratorio umano, causando tosse, dolori toracici e ritenzione di acqua nei polmoni. Ricerche di laboratorio hanno mostrato che l’esposizione al cloro gassoso indebolisce il sistema immunitario, il sangue, il cuore e irrita la pelle e gli occhi.
Gli effetti del cloro sull’ambiente.
Il cloro si dissolve se mescolato con l’acqua e può passare dall’acqua all’aria. Una volta in aria o in acqua, il cloro reagisce con altri prodotti chimici. Si combina con materiale inorganico in acqua per formare i sali di cloro e con materiale organico in acqua per formare composti chimici organici clorurati ed è particolarmente nocivo per gli organismi che vivono in acqua e nel terreno.
L’azione dell’ozono.
Anche l’ozono è un gas naturale, ha un potere ossidante maggiore del cloro ma soprattutto si dissolve senza lasciare alcun tipo di residuo, se non ossigeno puro. L’altra particolarità è che un gas instabile per cui deve essere prodotto sul posto da appositi ozonizzatori. L’unica accortezza è che deve essere utilizzato in assenza di persone e animali. Secondo l’OMS, l’ozono è il presidio di sanificazione più efficace per tutti i tipi di microrganismi. Pertanto, l’uso di ozono, sia in acqua che in aria, per la disinfezione dell’aria e le superfici è molto più utile rispetto all’uso di altri disinfettanti, per la sua efficacia, la sua rapida decomposizione e la non produzione di residui pericoli e tossici. L’ozono ha un ampio spettro antivirale (ebola, norovirus, rotavirus, adenovirus, virus della polio) perché permette di inattivare sia virus incapsulati, sia i virus nudi. Per sua natura, l’ozono, non potendo essere confezionato e commercializzato, in quanto deve essere prodotto sul posto, non può essere incluso nell’elenco dei disinfettanti, sebbene la sua capacità virucida sia dimostrata di gran lunga superiore ad ogni altro disinfettante.

BATTERI-4
spore
Clostridium difficile bacteria, 3D illustration. Spore-forming bacteria that cause pseudomembraneous colitis and are associated with nosocomial antibiotic resistance

Benefici e vantaggi

Un potente alleato per la nostra salute

Stop a Virus e Batteri

Abbatte al 99% la carica microbica presente nell’aria, sulle superfici e nelle fibre delle tappezzerie, neutralizzando i virus ed eliminando batteri, funghi, acari, insetti, spore, muffe anche in ambienti in cui sono presenti alimenti e derrate alimentari.

Stop ad asma e allergie

E’ un potente alleato nella lotta contro allergie, asma e infezioni respiratorie, perché abbatte la carica microbica presente negli  ambienti, sulle superfici e sulle tappezzerie. Particolarmente indicato per proteggere  soggetti con patologie respiratorie.

Ecologico e naturale

Sfrutta esclusivamente la sua naturale forza ossidante, eliminando l’uso di sostanze chimiche dannose sia per l’uomo che per l’ambiente e difficili da smaltire. Si riconverte in ossigeno senza rilasciare alcun residuo tossico o chimico.

Stop a cattivi odori

Distrugge qualsiasi odore sgradevole, come muffe, fumo e prodotti di combustione, scomponendo le molecole odorose in molecole inerti, in modo naturale, garantendo aria pulita e ben ossigenata.

Efficacia e rapidità

E’ il più potente disinfettante naturale, 2.000 volte più efficace di qualsiasi altro sanificante come il cloro. In quanto gas, penetra nei punti più nascosti e  in profondità nei tessuti e nelle fibre.

Stop agli insetti

E’ un un ottimo repellente naturale che allontana cimici dei letti, tarme, pulci, blatte, formiche e roditori. Essendo un gas più pesante dell’aria si diffonde nei loro ambienti rendendoli  inospitali.

Vuoi approfondire tutti gli altri campi di applicazione dell'ozono da parte di Igienia?

Igienia utilizza l’ozono anche per i trattamenti di: (leggi e scarica il file PDF)

Sanificazione di industrie alimentari e ambienti industriali
Sanificazione di cantine, aziende vinicole e delle botti, vasche e cisterne del vino, in legno e inox
Disinfezione impianti di imbottigliamento
Produzione di acqua ozonizzata per la lavorazione del pane e dei dolci
Lavorazione delle carni, degli insaccati, del pesce, formaggi e prodotti caseari
Sanificazione delle celle frigorifere di frutta, pesce e carni
Produzione di acqua ozonizzata per il lavaggio di frutta e verdura
Trattamento e potabilizzazione dell’acqua
Igienizzazione e sanificazione dell’acqua delle piscine
Igienizzazione e sanificazione dell’acqua degli acquari
Produzione di acqua ozonizzata per le lavanderie industriali
Sanificazione degli ambienti adibiti agli allevamenti di bovini, suini ed equini