SANIFICAZIONE CON OZONO

Eliminiamo ogni tipo di sostanza organica e inorganica indesiderata in ambienti chiusi, in aria e sulle superfici

Come funziona

L’ozono è un gas naturale, composto da ossigeno trivalente (O3), non infiammabile, non esplosivo, e in quanto non stabile non può essere immagazzinato in bombole ma deve essere prodotto sul posto da appositi ozonizzatori che espongono il flusso di ossigeno a scariche elettriche controllate; per le sue caratteristiche, viene utilizzato da anni a livello mondiale nei processi di ossidazione avanzata e nel trattamento di rigenerazione e depurazione dell’aria e dell’acqua. L’ozono è una tecnologia “green” e biocompatibile con l’ambiente. A causa della sua breve emivita si ritrasforma in ossigeno puro dopo solo 30-50 minuti.

L’ozono va utilizzato solo in spazi chiusi in quanto deve saturare l’ambiente, in assenza di persone e animali. Dopo il trattamento lo spazio deve essere aerato per poter essere di nuovo abitato.

Rende totalmente igienizzata l’aria di ogni ambiente, oltre ad ogni superficie e tessuto, sono eliminati batteri, muffe, funghi, lieviti, virus, pollini e ogni tipo di parassita e sono allontanate mosche, zanzare, pulci, scarafaggi, formiche, cimici, tarli, tarme e piccoli roditori.

È un potente aiuto nella lotta contro asma, allergie e infezioni perché abbatte la carica microbica presente negli ambienti e sulle superfici.

I vantaggi

ELIMINAZIONE DI BATTERI E GERMI E VIRUS

L’ozono, grazie alla sua potente capacità di ossidazione, distrugge in modo rapido ed efficace i microrganismi (batteri, funghi e muffe) ed inattiva i virus che sono presenti su ogni tipo di superficie, nei liquidi, nell’aria e nell’acqua:

Virus: l’ozono ossida la membrana lipidica del virus distruggendola. In questo modo viene modifica la sua struttura DNA impedendo di fatto che il virus penetri nella cellula umana o animale.

Batteri: l’ozono li attacca mediante ossidazione o distruzione diretta della parete della cellula con la fuoriuscita dalla stessa dei componenti cellulari. I batteri muoiono per la perdita del citoplasma che li sostiene in vita, questo fenomeno si chiama OSSIDAZIONE o OZONOLISI PROTOPLASMATICA. Poiché agisce istantaneamente, l’ozono non consente lo sviluppo di ceppi patogeni resistenti, un problema crescente per l’industria degli alimenti freschi.

Funghi e muffe: l’ozono elimina funghi e muffe attraverso la sua azione ossidante in quanto provoca un danno cellulare irreversibile. Sono necessarie piccole concentrazioni di ozono per ottenere superfici libere da funghi e muffe, per distruggere colonie già esistenti sono necessarie concentrazioni più elevate. L’attività fungicida dell’ozono aumenta con l’aumentare dell’umidità relativa.

Spore: l’ozono, in concentrazioni leggermente superiori a quelle utilizzate per il resto dei batteri, è in grado di spezzare la resistenza delle spore. Le spore sono involucri che alcuni batteri e funghi creano intorno alla propria superficie esterna quando le condizioni ambientali sono avverse, in modo da rimanere in sospeso e ripristinare il loro metabolismo e la loro attività quando le condizioni tornano favorevoli.

ELIMINAZIONE ODORI

L’ozono elimina le caratteristiche organolettiche originali delle molecole odorose, dividendole in sottoprodotti elementari non odorosi e meno tossici.
L’ozono ha la capacità di eliminare gli odori di Pitture e vernici, Composti organici volatili VOCs, Fuliggine e composti risultanti dalla combustione e da incendi, Putrefazione e composti da decomposizione di materia organica, Tabacco e fumo di sigarette, Oli e grassi, Animali domestici, Esalazioni del sistema fognario

Come avviene il trattamento

Ecco come si svolge una normale sanificazione a ozono, di un locale o mezzo di trasporto,

  • Nel locale dove si intende procedere con la sanificazione è necessario tener chiuse porte e finestre per permettere una ottimale saturazione dell’ambiente; devono essere mantenuti aperti cassetti, armadi e quant’altro per permettere al gas ozono di penetrare a fondo in ogni angolo.
  • Se nel locale è presente la tappezzeria il gas penetra a fondo anche all’interno delle fibre sanificandole da virus,colonie batteriche, acari e ogni altro insetto, come cimici, tarme, etc
  • Non è necessario togliere il cibo e le derrate alimentari da quei locali come cucine, celle frigorifere e laboratori alimentari dove vengono lavorati carne, pesce, frutta, prodotti caseari …
  • Nel locale viene posto il generatore di ozono, impostato il timer, generalmente da 10 a 40 minuti, a seconda della cubatura da saturare. Sui mezzi di trasporto viene attivato anche l’impianto di condizionamento con riciclo per dare modo all’ozono di sanificare anche i condotti e i filtri dell’aria condizionata. Nel locale non devono essere presenti persone e animali
  • Al termine della sanificazione il locale deve rimanere chiuso per circa 60 minuti per dare il tempo all’ozono di riconvertirsi in ossigeno puro. Successivamente il locale può essere areato e abitato

I costi

Le variabili che compongono il costo di un intervento sanificazione ad ozono sono:

  • Il volume dell’ambiente  (i metri quadrati e l’altezza)
  • il tipo di ambiente o spazio (uffici, locali di produzione, studi medici, abitazioni, mezzi di trasporto… )
  • La località di intervento
  • L’urgenza dell’intervento

Certificazioni sanitarie ozono

​​​ITALIA

  • Ministero della Sanità prot. 24482, 31/07/1996
  • Ministero della Salute con CNSA del 27/10/2010
    In linea con le normative di sicurezza nei luoghi di lavoro, HACCP

EUROPA

  • EFSA – Agenzia per la sicurezza alimentare
  • BPR – Elenco europeo biocidi ammessi

​USA

  • FDA – Food and Drug Administration
  • EPA – Environmental Protection Agency
  • IBWA – International Bottled Water Association
  • USDA – Department of Agriculture
  • NOP – National Organic Program