L'OZONO CONTRO IL CORONAVIRUS

Sanifichiamo ogni ambiente e superficie per il contrasto alla diffusione del virus COVID-19

Sanificare gli ambienti di lavoro

Il Ministero della Salute, attraverso il Protocollo di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19, ha sottolineato l’importanza di una corretta sanificazione degli ambienti di lavoro.
La prosecuzione delle attività produttive, infatti, può avvenire solo nel rispetto di adeguate condizioni di salubrità e di sicurezza degli ambienti di lavoro e delle modalità lavorative, per tutelare al meglio i propri lavoratori.
Secondo il protocollo, l’azienda deve assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago.

L’ozono ha un fortissimo potere ossidante in grado di disinfettare e sterilizzare aria, acqua e tutte le superfici con cui viene a contatto, con un abbattimento del 100 % dei virus e dei batteri. Si ottiene esponendo un flusso di ossigeno a scariche elettriche controllate, in appositi generatori. I due atomi costituenti la molecola di ossigeno (O2) si separano e si legano in forma triatomica, ovvero la molecola di ozono (O3). L’ozono viene pertanto generato e applicato sul posto e, in quanto gas instabile, non può essere conservato in contenitori  né trasportato.

Medicina Ambientale a Uno Mattina

10 mar 2020 Ospite a Unomattina, il Prof. Alessandro Miani,
Presidente SIMA, è stato interpellato sulla igiene e sanificazione degli ambienti
indoor aperti al pubblico e sulla purificazione dell’aria da contaminanti biologici, come batteri e virus.

Efficacia dell'ozono contro il coronavirus

Indagine AvioNews

Indagine condotta da AVIONEWS  sui modi più efficaci per contrastare il coronavirus, sugli ambienti aeroportuali ma estendibile a tutti gli spazi dove l’ozono può essere utilizzato come biocida, ovvero come distruttore di virus e batteri negli ambienti, nell’aria, e in tutto quello che ci circonda.

AVIONEWS ha partecipato alle prove effettuate dal professor Cartesio D’Agostini, virologo dell’Università di Tor Vergata e dal dottor De Angeli, che si occupa di certificazione antivirale. Una prova che ha confermato che l’ozono, introdotto in percentuali misurate e controllate in un ambiente, distrugge completamente la carica batterica e virale. E’ un processo che diminuisce in maniera drastica la possibilità di contagio, e utilizzabile ovunque ci sia necessità di operare in ambienti chiusi quali ambulanze, luoghi di degenza, autobus, sale d’attesa…

AVIONEWS - Video parte 1

AVIONEWS - Video parte 2